22.11.2007 08:36:18   /   bonus.ch - News   /   Assicurazione

Assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie: adeguamenti nell'ambito di svariate prestazioni

Con il comparatore dei premi di assicurazione malattia, i nostri consigli e suggerimenti, potrete trovare una cassa malati adatta alle vostre esigenze e risparmiare.

Berna, 21.11.2007 - Il Dipartimento federale dell'interno (DFI) ha deciso diverse modifiche relative all'ordinanza sulle prestazioni (OPre) che entreranno in vigore il 1° gennaio 2008. In futuro i costi per la vaccinazione di ragazze e giovani donne contro il virus del papilloma umano (HPV), la causa principale del cancro all'utero, saranno assunti se la vaccinazione è effettuata nel quadro di programmi cantonali. Nell'ambito della diagnosi precoce del cancro al seno femminile (mammografia), l'attuale disciplinamento viene leggermente adeguato e prorogato di due anni.

In base alle raccomandanzioni della Commissione federale per le vaccinazioni (CFV), il DFI ha deciso che a partire dall'inizio del 2008 i costi della vaccinazione contro l'HPV saranno assunti dall'assicurazione malattie se essa è eseguita nel quadro di un programma organizzato dal Cantone. Tre Cantoni (GE, VS, BL) hanno già introdotto questo tipo di programmi, mentre altri (VD, ZH) li stanno preparando. I programmi sono caratterizzati da standard di qualità vincolanti e dall'acquisizione centralizzata ed economica del vaccino. Inoltre, i programmi garantiscono l'informazione dei gruppi target e la vaccinazione completa con tre dosi e, se del caso, i relativi richiami.

Nel giugno 2007 la Commissione federale per le vaccinazioni (CFV) ha raccomandato la vaccinazione contro l'HPV per le ragazze d'età compresa tra gli 11 e i 14 anni nonché, durante 5 anni, per le giovani donne d'età compresa tra i 15 e i 19 anni. Dall'adozione di tale misura ci si attende una diminuzione di circa il 70 per cento dei tumori all'utero. La vaccinazione è esentata dalla franchigia, in modo da garantire una forte partecipazione. Non sono invece assunti i costi per vaccinazioni eseguite al di fuori dei programmi e per quelle di bambini e di donne d'età superiore ai 19 anni.

L'obbligo di prestazioni per lo screening mammografico è prorogato
Attualmente, l'obbligo di prestazioni dell'assicurazione malattie per lo screening mammografico effettuato nel quadro di programmi cantonali è limitato nel tempo fino al termine del 2007. Tale disciplinamento verrà ora prorogato di due anni. Durante questo periodo dovranno essere adeguate le norme in materia di qualità. I Cantoni sono chiamati a introdurre tali programmi, tuttora esistenti solo in sei Cantoni (GE, VD, FR, NE, JU, VS). Al di fuori dei programmi cantonali possono essere effettuate, come finora a carico dell'assicurazione malattie, mammografie per la diagnosi precoce per donne con un rischio più elevato di contrarre un tumore dovuto al patrimonio genetico familiare o in presenza di un sospetto clinico. Le mammografie effettuate senza che siano soddisfatte tali condizioni non possono essere assunte dall'assicurazione malattie poiché la qualità dell'esame non è garantita.

Ulteriori adeguamenti
Per determinati gruppi a rischio, come le persone affette da malattie croniche al fegato, i costi della vaccinazione contro l'epatite A verranno assunti dall'assicurazione di base. Saranno soggetti a un obbligo di prestazioni limitato nel tempo i programmi di gruppo condotti da un medico per bambini e adolescenti adiposi e gravemente sovrappeso. Sono state definitivamente riconosciute come prestazioni soggette all'obbligo di assunzione la neuromodulazione in caso di gravi disfunzioni della vescica e dell'intestino retto e la dilatazione mediante catetere a palloncino del canale lacrimale ristretto. Inoltre sarà prorogata di un anno l'assunzione dei costi provvisoria per le tre prestazioni seguenti: analisi della resistenza agli antiretrovirali dell'HIV, ecografie durante la gravidanza normale e biopsia toracica condotta con l'ausilio di immagini. Infine, le tariffe quadro per prestazioni di cura saranno adeguate al rincaro.

Indirizzo cui rivolgere domande:
Ufficio federale della sanità pubblica
Maya Züllig, capo della Sezione prestazioni mediche, tel. 031 322 95 05

Fonte Ufficio federale della sanità pubblica, novembre 2007

     

 

Assicurazione malattia

 

Confronto dei premi dell'assicurazione malattia

Confrontate gratuitamente i vostri premi d'assicurazione malattia e risparmiate!

Pubblicità

I nostri recapiti

 

bonus.ch SA
Av. de Beaulieu 33
1004 Lausanne, Suisse
Tel : +41 (0)21 312 55 91

Contattateci
Patrick Ducret, il nostro direttore

Patrick Ducret su Google+

La nostra missione, farvi risparmiare

Info consumatori

Non perdete più una sola occasione di risparmiare. Tutti i nostri comparatori, consigli e dritte nei settori assicurazione, finanze, prodotti di consumo e molto altro ancora per voi...

Unitevi alla community

Restate sintonizzati, scoprite tutti i consigli e i suggerimenti per risparmiare su:

bonus.ch su facebook @bonusNewsIT su Twitter bonus.ch youtube Abbonarsi al feed RSS

bonus.ch vi è stato utile? Raccomandate il sito a un amico

Informazioni su bonus.ch

Chi è bonus.ch? Come funzionano i comparatori? Richieste stampa, partnership, pubblicità...

Tutte le info su bonus.ch

© 2004-2017 copyright bonus.ch SA  -  Mappa del sito